Progetto Divezzi

“Un anno per diventare grandi”:

INIZIO: Ottobre 2012

FINE: Giugno 2013

ETA’ COINVOLTE: 24-36 mesi

SPAZI UTILIZZATI: salone, sala con tavoli, saletta lattanti, giardino esterno

CAMPI COINVOLTI: aree formative della identità e relazione, della corporeità, delle forme e immagini, della comunicazione e linguaggio oltre al gioco libero e simbolico e all’igiene ed autonomia.

MAESTRA: Giulia

GRUPPO: FARFALLE VERDI

Il gioco assume valore fondamentale nella vita del bambino perché rappresenta la sua attività principale; il gioco è un’esperienza sempre creativa che si svolge nel continuum spazio- temporale, è una forma fondamentale di vita (Winnicott).

Nel complesso processo di costruzione dell’identità del bambino uno degli strumenti privilegiati è il gioco e quando il bambino è molto piccolo il gioco corporeo e la sua sensomotoricità (Piaget) .

Da queste riflessioni emerge come il gioco sia il fulcro dello sviluppo del bambino, per questo motivo QUESTO PROGETTO EDUCATIVO SI PONE IL MACRO OBIETTIVO di predisporre l’ambiente che circonda il bambino per FAVORIRE IL GIOCO SPONTANEO, STRUTTURATO E SIMBOLICO.

Inoltre nell’arco della giornata verrà dedicato un breve momento per lo svolgimento di un’attività strutturata che mira a stimolare determinate capacità e relazioni dei bambini che saranno di seguito presentati.

Obiettivi suddivisi per aree:

GRAFICO - PITTORICO

MOTRICITÁ

Stimolare la manualità fine attraverso l’uso di collage con svariati materiali; la coordinazione oculo-manuale; stimolare i vari sensi attraverso la manipolazione di materie prime, frutta e verdura; acquisire la capacità d’uso di vari strumenti grafici quali le penne, le tempere, i pennelli, le spugne, i pennarelli ecc. Attraverso il corpo e le relazioni tra i corpi sviluppare l’immaginazione, il dialogo, la narrazione; acquisire schemi dinamici e posturali; acquisire una coordinazione delle parti del corpo e dei movimenti, costruire una positiva immagine di sé. COMUNICAZIONE E LINGUAGGIO

IDENTITÁ E RELAZIONE

Stimolare l’ascolto di storie proponendo racconti inventati nei quali i bambini partecipano alla costruzione della storia; proporre storie con la presenza del personaggio cattivo (il lupo) per far acquisire la dicotomia di bene e male e per dare la possibilità di identificarsi nel personaggio positivo. Questo stimola la crescita del bambino e la costruzione di immagini mentali, fondamentali per stabilire relazioni positive. Stimolare la percezione totale del proprio corpo e la proiezione di essa al di fuori, ma per acquisire un’identità personale il bambino deve imparare a porsi in relazione con l’altro perciò gli obiettivi saranno quelli di far acquisire le regole principali per poter far parte di un gruppo, imparando a rispettarne tutti i suoi componenti.

 

Le attività

bimbo

Le attività sono state impostate tenendo presente che i primi quattro mesi vengono anche considerati periodo di inserimento/osservazione (per i bimbi e per le educatrici)...

 

Il progetto

laboratori creativi

Il progetto educativo verrà svolto suddividendo le attività prevalentemente per mesi, anche se alcune attività come quelle grafiche-pittoriche o della sensomotricità saranno riprese durante tutto l’anno scolastico.

 

ASILO NIDO GATTO SILVESTRO ASSOCIAZIONE PIANETA BIMBO | 192, Via Buonarroti - 35134 Padova (PD) - Italia | P.I. 03947860288 | Tel. +39 049 603800 | info.gattosilvestro@libero.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy